Un’azienda, ma anche una qualsiasi organizzazione di altro tipo, per esistere deve “andare avanti”, cioè svolgere le sue quotidiane attività che definiscono tale esistenza. La produzione, la vendita, la gestione delle persone, la logistica sono solo alcune delle “operazioni” che devono essere effettuate incessantemente dal sistema impresa. In qualche modo costituiscono una sorta di “respiro” continuamente eseguito per poter rimanere in vita. Questo insieme di attività, il continuo respiro, costituisce la “operatività” aziendale.
Respirare è essenziale per vivere, ma non si può vivere solo per respirare!

Infatti se, ad esempio, si producessero prodotti o servizi solo per “mandare avanti” l’azienda, senza nessuna attenzione alla loro utilità o interesse del mercato, nessuno li comprerebbe, le vendite si fermerebbero, i ricavi e i flussi di cassa si azzererebbero facendo mancare l’ossigeno per la continuità delle operazioni, si avrebbe sempre maggiore difficoltà a respirare e l’impresa morirebbe. Ecco perchè è importante, oltre ad occuparsi delle operazioni, considerare il loro complessivo rapporto con l’ambiente, del senso da dare a questo respirare, alla direzione da imprimere all’andare avanti affinchè non si proceda al buio e ci si ritrovi in un fondo ad un burrone o schiantati contro un muro. Questo senso e direzione dell’operatività è la “strategia” aziendale.

Il vertice aziendale è sempre diviso tra un prevalente impegno sull’operatività, le attività quotidiane che genereranno i risultati economici, e una debole, saltuaria e soprattutto solitaria preoccupazione sulla direzione di questo procedere, la sua strategia che ispirerà le operazioni generando la qualità degli economics. 

E’ ovvio che vi sia uno stretto legame tra strategia e operatività, cioè cosa voglio fare e come farlo, ma è importante poter fare ragionamenti separati, per poi ricollegarli, tra questi due diversi aspetti. In genere essi vengono confusi e, come conseguenza di tale confusione, si arriva sempre a parlare di problemi operativi scambiandoli per strategici perchè mentre si ha estrema chiarezza sui primi non si ha idea di come isolare i secondi e ragionare su di essi. Il problema deriva da una mancanza di linguaggio e strumenti per isolare la strategia dall’operatività, pur menatenendone il collegamento. Esercizio complesso ma essenziale onde evitare di concentrasi sul respirare facendone il solo scopo della propria esistenza! 

Il webinar vuole essere una

             Conversazione su una proposta di un modello

che serva a:

  • fornire un linguaggio e strumenti per “ragionare di strategia”;
  • definire una tendenza tra la strategia e gli economics;
  • proporre una prospettiva per distinguere gli aspetti operativi da quelli strategici.

L’incontro gratuito si terrà on line il

13 maggio 2021

dalle 18.30 alle 19.30

per ulteriori informazioni ed iscrizioni

info@bmconsulting-mi.com